Maestro del 1310

Madonna col Bambino, tempera su tavola, fondo oro, c. 1303

La mostra si apre con un capolavoro di uno degli artisti più misteriosi e affascinanti di tutto il XIV secolo. Si tratta del Maestro del 1310, pittore pistoiese che prende il nome dalla data incisa alla base di una famosa Madonna col Bambino in trono, oggi conservata al Musèe du Petit Palais di Avignone. Benché la sua identità non si sia tramandata, egli fu per certo l’autore di riferimento della pittura a Pistoia e nella Toscana appenninica all’inizio del Trecento. Sicuramente a conoscenza delle novità formali introdotte da Giotto a Firenze, il Maestro del 1310 tuttavia si caratterizza piuttosto per l’adesione ai modelli provenienti dall’arte francese e in particolare dalla miniatura. La resa espressiva degli affetti, consueta nella sua attività, è evidente in quest’opera di straordinaria bellezza, nella quale il carattere risoluto del ritratto della Vergine è ammorbidito dalla dolcezza degli occhi azzurri, che rapiscono inevitabilmente la nostra attenzione.